SEGUICI SU FACEBOOK

"CARE" Banche

3 Settembre 2017

L'Arbitro Bancario e Finanziario di Milano, con la decisione numero 2609/2017 ha detto basta al caro copia degli estratti conto e dei documenti bancari richiesti dai clienti.

Dato che gli istituti di credito hanno l'obbligo di consegna anche dei contratti e dei documenti non aventi carattere strettamente bancario purché collegati ai contratti banca, si era affermata la prassi, da parte delle banche, di far pagare "profumatamente" detta documentazione. L'ABF ha statuito che gli istituti di credito possono sì stabilire un costo per le copie che, per ragioni organizzative, sia determinato secondo un meccanismo forfettario, ma su di questo non deve influire il numero di fogli stampati.
Nel caso di specie, la banca parte del contenzioso era arrivata a chiedere addirittura 960 euro per 96 fogli, avendo fissato un costo per pagina pari a 10 euro. L'Arbitro Bancario Finanziario, invece, ha ridimensionato le sue pretese precisando che la richiesta può, casomai, ammontare a 10 euro per l'intero documento, ai quali aggiungere solo le spese vive di spedizione.

Ma non è tutto.
L'ABF ha anche aggiunto che gli istituti di credito non possono nemmeno subordinare la consegna delle copie richieste dal cliente all'effettivo pagamento dei relativi costi: la consegna deve avvenire tempestivamente e non può essere condizionata alla dazione di una determinata somma. Naturalmente, poi, il richiedente dovrà provvedere a corrispondere quanto dovuto in tempi ragionevoli.

Dillo alla Casa
Dillo alla Casa
Help Turista
Sportello del turista
L'App del Turista
La Casa Del Consumatore
Sito Nazionale
La Casa Del Consumatore